Translate

giovedì 10 maggio 2012

10. MARIA, MADRE DI DIO O E MADRE NOSTRA

«Con la sua materna carità,Maria si prende cura dei fratelli del Figlio suo». Conc. Vaticano II
La sublime e singolare redenzione della Vergine avvenuta ad opera del
Sangue di Cristo è intimamente connessa alla missione della sua duplice maternità, quella divina nei confronti del Cristo, Dio ed Uomo, e quella spirituale nei nostri confronti. Maria è vera Madre di Dio e vera Madre nostra! È stato scoperto di recente un papiro del III secolo dal quale risulta che le prime Comunità cristiane invocavano la Vergine con il bel titolo di Santa Genitrice di Dio.

Fu però nel 431 che il Concilio di Efeso proclamò con fermezza contro Nestorio, la divina Maternità di Maria e questa solenne definizione non riguardava soltanto Maria, ma lo stesso Cristo, perché, se Maria non fosse vera Madre di Dio, Cristo sarebbe solo uomo e non Dio. Il più grande titolo della Madonna, la caratteristica della sua personalità, è l'essere Madre di Dio. Alla base di questa sua missione sta il Mistero del Cristo. La realtà della Maternità Divina di Maria ci dà la certezza che il Verbo di Dio si è fatto carne, rimanendo vero Dio e divenendo vero Uomo. Pio X afferma: «Se il Figlio della Beatissima Vergine è Dio, per certo colei che lo generò dev' essere chiamata a pieno diritto Madre di Dio».
Il Vangelo è esplicito in quest'affermazione. Luca scrive «Egli sarà chiamato Figlio dell'Altissimo... Il Figlio che nascerà da te sarà chiamato Figlio di Dio». Tutti gli Evangelisti erano fermamente convinti della divinità del Cristo, perché scrissero gli Evangeli
dopo la resurrezione, della quale furono testimoni oculari. È fortissima l'espressione di Giovanni: «Ogni spirito, che riconosce Gesù Cristo, venuto nella carne, è da Dio; ogni spirito che non riconosce Gesù non è da Dio». Ovviamente non è da Dio anche colui che non confessa che Maria è Madre di Dio. Non poteva esserci maggiore esaltazione per la donna, che essere associata alla fecondità del Padre, tanto da avere per Figlio lo stesso suo Figlio. Questo dimostra che Dio ha voluto fare di questa Donna la
sua prima alleata nell'Opera della Redenzione. Il Creatore, infatti, ha preso un'anima e un corpo nel seno della Vergine per donarci la sua divinità: la Vergine è divenuta Madre di Dio perché noi ricevessimo l'adozione di figli di Dio. Cristo ha voluto nascere da Maria come nostro fratello. San Paolo ci dice che Gesù doveva rendersi in tutto simile a noi, tranne che nel peccato, per poter esplicare per noi tutta la sua misericordia. Da tutto ciò si deduce che Maria è anche veramente nostra Madre. Se da una parte la divina Maternità di Maria esprime il limite estremo dell'Amore Divino, che si è voluto
umilmente ed intimamente unire ad un essere da lui creato, è per-ché una creatura uil miracolo delle Nozze di Cana, col quale Gesù tramutando l'acqua in vino, simbolo del suo Sangue, elevò il matrimonio a sacramento, ci giunge un altro messaggio da Maria. Sono le ultime sue parole che troviamo scritte nel libro santo: «Fate quello che egli vi dice!» A tutte le famiglie d'oggi, la Vergine dice: «Non scacciate Gesù dalla vostra casa, fate quello ch'Egli vi dice e sarete felici».Con il Sangue Prezioso che il Figlio tuo ha preso da te, o Madre, aspergi la nostra famiglia; con le gocce del suo Costato trafitto segna le nostre case. perché la nostra vita familiare sia ricca di virtù a imitazione della santa Famiglia di Nazareth.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...