Translate

lunedì 14 marzo 2011

Quaresima in famiglia


LUNEDI: rilettura in famiglia della Parola di Dio ascoltata in chiesa la domenica precedente.

MARTEDI: giorno della carità. Avvicinarsi ad una persona bisognosa di conforto, collega di lavoro, anziani, amici di scuola, ammalati, orfani ecc.

MERCOLEDI: giorno della rinuncia a qualche cosa che ci costa: sigaretta, alcolici, dolci, bibite ecc. Una rinuncia che fa bene.

GIOVEDI: giorno del dialogo con tutti, specialmente con chi non ci è simpatico e ci ha offeso.

VENERDI: giorno della conversione, della confessione, del ritorno a Dio. Il figlio prodigo che ciascuno di noi è deve ritornare al Padre. ASTENERSI DALLA TV.

SABATO: giorno a vivere in compagnia della Madonna. La preghiera del rosario può essere fatta anche durante il lavoro in campagna, nei supermercati e negozi, nelle fabbriche e mentre si guida.

DOMENICA: giorno in cui la famiglia incontra l'Eucaristia e la comunità cristiana. Giorno in cui si porta l'offerta della settimana destinata al Signore ed ai nostri fratelli bisognosi.


(Vito Groppelli)


Il digiuno che piace al Signore.




Digiuna dal giudicare gli altri: 


scopri Cristo che vive in loro. 

Digiuna dal dire parole che feriscono: 
riempiti di frasi che risanano. 

Digiuna dall'essere scontento: 
riempiti di gratitudine. 

Digiuna dalle arrabbiature: 
riempiti di pazienza. 

Digiuna dal pessimismo: 
riempiti di speranza cristiana. 

Digiuna dalle preoccupazioni inutili: 
riempiti di fiducia in Dio. 

Digiuna dal lamentarti: 
riempiti di stima per quella meraviglia che è la vita. 

Digiuna dalle pressioni e insistenze: 
riempiti di una preghiera incessante. 

Digiuna dall'amarezza: 
riempiti di perdono. 

Digiuna dal dare importanza a te stesso: 
riempiti di compassione per gli altri. 

Digiuna dall'ansia per le tue cose: 
compromettiti nella diffusione del Regno. 

Digiuna dallo scoraggiamento: 
riempiti di entusiasmo nella fede. 

Digiuna da tutto ciò che ti separa da Gesù: 
riempiti di tutto ciò che a Lui ti avvicina. 

Spirito Santo, che hai condotto Gesù nel deserto, 
dove Egli ha digiunato per quaranta giorni e quaranta notti, 
per l'intercessione di Maria SS., 
Madre di Gesù e Madre mia, 
aiutaci a digiunare così come tu vuoi.
(fonte non specificata)

Maria, Fonte purissima e portatrice di vita.



O Maria, Mamma mia!
Mi sento ridestare nel cuore una grande fiducia quando ripeto le parole dell'Arcangelo Gabriele: "Ti saluto, o Piena di grazia, il Signore e' con Te, Tu sei benedetta fra le donne".
Ti cerco percio' la grazia di una totale purficazione, di un profondo rinnovamento del mio spirito, di una radicale trasformazione della mia mentalita' in Dio, affinche' questi aiuti nella vita presente mi preparino, per Te Madre mia, al premio dell'eterna beatitudine.
Amen. Ave Maria! 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...