Translate

sabato 1 giugno 2013

Gesù parla in silenzio nel Mistero dell'Eucaristia


per contemplare qualche minuto in silenzio
clicca qui



Gesù anche questa sera si dona a noi nell'Eucaristia,
condivide il nostro stesso cammino,
anzi si fa cibo,
il vero cibo che sostiene la nostra vita
anche nei momenti in cui la strada si fa dura, gli ostacoli rallentano i nostri passi.
E nell' Eucaristia il Signore ci fa percorrere la sua strada,
quella del servizio, della condivisione, del dono,
e quel poco che abbiamo, quel poco che siamo,
se condiviso,
diventa ricchezza,
perché la potenza di Dio, che è quella dellamore,
scende nella nostra povertà
per trasformarla.

(Papa Francesco, Corpus Domini 2013)


[Inviato da Dony su " Innamorati della Lode - ML"]

Onoriamo ed adoriamo Gesù nel S.S. Sacramento.

Sia lodato e ringraziato ogni momento,
il Santissimo e Divinissimo Sacramento.

 
Onoriamo e adoriamo oggi il "Corpo del Signore", spezzato e donato per la salvezza di tutti gli uomini, fatto cibo per sostenere la nostra "vita nello Spirito". Gesù ha moltiplicato i pani e i pesci per nutrire la folla che lo seguiva: il cibo fisico agisce in me anche quando non ci penso, anche quando dormo si trasforma in carne, sangue, energie vitali. Il cibo spirituale è diverso: è efficace se io collaboro con Cristo, che vuole trasformare la mia vita nella sua.

L'Eucaristia è la festa della fede, stimola e rafforza la fede. I nostri rapporti con Dio sono avvolti nel mistero: ci vuole un gran coraggio e una grande fede per dire: "Qui c'è il Signore!". Se guardo a me stesso, mi trovo sempre piccolo, imperfetto, peccatore, pieno di limiti. Eppure Dio mi ama, come ama tutti gli uomini, fino a farsi nostro cibo e bevanda per comunicarci la sua vita divina, farci vivere la sua vita di amore.

L'Eucaristia non è credibile se rimane un rito, il ricordo di un fatto successo duemila anni fa. È invece una "scuola di vita", una proposta di amore che coinvolge tutta la mia vita: deve rendermi disponibile ad amare il prossimo, fino a dare la mia vita per gli altri. Secondo l'esempio che Gesù ci ha lasciato.


Signore Gesù, oggi meditiamo
una Parola durissima e quasi incomprensibile:
"chi mangia di me vivrà".

Ci immaginiamo lo sguardo attonito della gente
che dopo aver mangiato i pani e i pesci ti è venuta cercare
e ha ascoltato tutto il tuo discorso fino a qui…
Ma se fino ad ora parlavi del pane della rivelazione,
del pane della tua parola,
ora fai fare un salto di qualità ai tuoi ascoltatori:
il pane sei tu stesso!

Tu solo sazi la fame e fai vivere.
Aiutaci a comprendere che cosa vuol dire
mangiare la tua carne e bere il tuo sangue,
entrare in sintonia profonda con il tuo modo di vivere
e di interpretare la vita come dono, che il mondo attende,
conoscere il segreto del dono dell'amore che è la tua comunione col Padre.
Davanti a questa rivelazione,
donaci il coraggio di metterci in gioco,
senza restare a lato a discutere e a questionare,
perché possiamo riscoprire oggi e ogni giorno
la nostra partecipazione all'Eucaristia,
come una possibilità che ci è offerta
per dimorare in te
ed essere a te sempre più simili,
nell'amore e nel dono della vita.
Amen 

  (Laura Invernizzi)




http://youtu.be/x4zd9qH8udI
 
 
Molte volte non riusciamo a comprendere il grande dono che Gesù ci ha dato, attraverso il dono della Sua presenza, nell'Eucarestia. L'invito della Madonna è propio questo: Adorare Gesù nel SS. Sacramento. L'Eucarestia dev essere il centro della nostra vita. Ringraziamo Gesù per il dono del sacerdozio, senza i sacerdoti non avremmo l'Eucarestia. Un grazie particolare a tutti i sacerdoti.
 
 
Cliccare qui  per la webcam eucaristica
 
CONSACRAZIONE A GESÚ EUCARISTICO

per mezzo di Maria Nostra Signora del SS. Sacramento


Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

O Madre dei Verbo Incarnato, Vergine Immacolata, Tabernacolo vivente della sapienza eterna, o Maria, Nostra Signora del Santissimo Sacramento, io indegnissimo servo del tuo Divin Figlio, ti scelgo in questo giorno e per sempre, come mia Madre e mia Regina. Mi metto sotto la tua protezione speciale e sotto la tua amabilissima e sapientissima direzione. Io mi do' per tuo mezzo a Gesù nel Santissimo Sacramento; per Te e per mezzo tuo voglio adorare, ricevere, amare, servire, glorificare il Figlio Tuo nell'Eucaristia ove Egli risiede, s'immola, si dà in Comunione, per essere la luce, la forza, la gioia, la vita e la salvezza delle anime nostre.
O Maria, o Nostra Signora del Santissimo Sacramento, Madre e Modello degli adoratori, presenta, offri, consacra a Gesù il mio spirito e il mio cuore, la mia anima e il mio corpo, tutto me stesso, infine, affinché io non mi appartenga più d'ora innanzi, ma sia tutto di Gesù; per tuo mezzo nel tempo e nell'eternità. Così sia.
Nostra Signora del Santissimo Sacramento, pregate per noi.
 
L'Eucaristia è il memoriale della passione…
è la più grande di tutte le meraviglie operate da Cristo,
è il mirabile documento del suo amore immenso per noi.
San Tommaso d'Aquino
 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...