Translate

martedì 14 giugno 2011

Silenzio di parole inopportune.







Silenzio di parole inopportune. Per raggiungere, anche se in misura sempre limitatissima, una abituale unione con Dio attraverso un atto di amore incessante, è necessario ridurre al minimo le parole.

Quante parole inutili si leggono e si ascoltano! E fossero solo inutili!... Quante parole vane, superficiali ci escono di bocca, senza contare quelle insincere, le ineducate, le catti­velle, le vanitose, le equivoche. Se siamo così poco ascoltati dal nostro prossimo, sta nel fatto che parliamo troppo.

Anche con il Signore, senza avvedercene, chiacchieriamo troppo, vogliamo dire tutto noi, a scapito della vera preghiera che è colloquio con Dio, quindi anche e soprattutto ascolto. [...]


Forse a qualcuno di noi basterebbe ridurre al minimo i discorsi inopportuni e le chiacchiere inutili. Questo sarebbe almeno un primo passo sulla strada del silenzio, di quella vi­ta interiore nella quale Gesù non solo parla più volentieri, ma arrischierebbe pure di venire da noi inteso.




Tratto da:

Fari di luce sulla piccolissima via dell'amore

APOSTOLATO MARIANO MELEGNANO (MI)

DON RENZO DEL FANTE
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...